FRUTTA DOLCE FRUTTA - Basilicata Trasgressiva

FRUTTA DOLCE FRUTTA - Basilicata Trasgressiva

Ciao, sono un ragazzo studente universitario di Torino, con 20 anni, sento che sono ancora vergine davanti a miei compagni di classe.


Loro sempre parlano di sesso, delle loro esperienze, de come si scopano alle ragazze, alle amiche, e anche a quelli ragazzi che cercano dei cazzi, che gli piace inculare, quelli bokkinari golosi…


Va beh!!! Parlano di tutto.. e sempre mi sento come se fosse proprio perso nel mondo della stupidaggine.


Comunque, parlando con un mio amico, mi ha presso la mia attenzione un racconto riguardante a una volata in cui lui si ha masturbato con una frutta, una zucca, non potevo credere che quello fosse certo!!! Madonna!!!


Fino a che punto siamo arrivati nel mondo… Mi ridevo… e mi rido ancora di più quando mi viene in mente quell’immagine che potrebbe essere.


Allora, anche se questa è solo una vanale idea, mi è venuta in mente, mi ha fatto venire la curiosità di cosa ci prova questa esperienza fruttifera (hahahaha…)


Sapete che come cosa pazzesca mi sono deciso anche io ad esperimentare quella sensazione, e dovevo trovare una frutta diversa, mi veniva in mente tante cose, una mela era troppo piccola, un cocomero sarebbe molto pesante, una zucca no perché volevo provare altra cosa… Dai… Mi sono deciso per un melone… Si, un melone…


Avevo in tasca il soldi per il panino dell’università, oppure per lo spritz, e sono andato diretto al mercato vicino a casa e ho comprato un bel melone di quasi due kili… Dallo stesso momento in cui l’ho presso in mano, lo battezzato come la mia moglie di quel giorno, la mia bambola, il culo oppure la figa che volevo penetrare e scopare fino senza limiti….


E adesso inizia la cosa…


Vi racconto che appena ho arrivato a casa, mi ho reso conto che non c’era nessuno, mi ho svestito, sono andato in bagno con il melone in mano, un coltello, ho fatto un bel buco, ho presso in mano il mio cellulare per guardare un video porno di quelli che si pubblicano su internet e mi ho messo mano al mio bel pisello di venti centimetri, si, c’è l’ho grande, grosso, a tutti piace il mio regalo e anche a me mi piace quando mi regalo quel piacere che solo mi possono dare le mie mani… Il buco era piccolo, visto che avevo una grande erezione, il mio cazzo non entrava, ho dovuto andare piano piano… No so come spiegare, era una sensazione strana, mi ha fatto venire in mente la mia prima volta in cui mi ho scopato una ragazza…. Quella sensazione che ci provavo col buco del melone era pazzesca, allucinante, era caldo, umido, soft, mamma miaaaa!!!! era il culo più delizioso che ci provavo da tanto… Il culo del melone… Frutta, deliziosa frutta…. Ho iniziato a scopare, scopare, scopare, penetravo, dentro e fuori in repetizione, mi sono venuto in pochi minuti… quel buco era enorme, veniva fuori un suco come quando si scopa un bel culo e fa salire lo sperma…


Sapete cosa parlo no? Beh!! Così, proprio così….


Dopo, per finire, ho presso il melone, l’ho aperto e ho visto quanto sperma era dentro, era mescolato con un suco naturale, era proprio da bere…


Sapete cosa ho fatto?


Mi sono ingoiato il mio proprio sperma con quel suco di melone…


Un’altra volta dico: Frutta dolce frutta….. Delizioso…


Ho iniziato a frequentare di più al gruppetto di amici dell’università solo per ascoltare di quelle esperienze che loro come pazzi si raccontano quasi tutti giorni…


Vedremo quale sarà la prossima….

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI